siamo lievi, sempre, ma soprattutto oggi.

Sono giorni un po’ tristi. Nel cuore del mio paese è morta tantissima gente, molti altri sono feriti e senza una casa, senza più una famiglia, senza più niente. In queste ultime ore si è visto e letto e ascoltato talmente tanto strazio, che come dice la mia amica Claudia ci vorrebbero almeno altri due […]

La vera rivoluzione siamo noi.

Vivere, lavorare e scrivere non è una cosa facile. In mezzo al concetto di “vivere” ci stanno: un uomo meraviglioso da amare, due bambini piccoli da crescere possibilmente bene, una casa grande da salvare dala rumenta, un gatto nero di cui prendersi sporadicamente cura, che si sa che i gatti poi si arrangiano eh, le […]

love, actually

Che l’amore non è per tutti e si sa. Che amare qualcuno con tanta intensità senza perdersi non è facile. Annullarsi, dimenticare se stessi, farsi del male talvolta è comune a tanti, soprattutto a tante, di noi. Non è facile amare. Perchè anche quando ci è data la fortuna di vivere qualcosa di immenso e […]

Il tempo è fuffa.

Scrivo nei ritagli di tempo, mentre il figlio piccolo dorme e il grande non è ancora tornato a casa da scuola. Come quando vivevo da sola e scrivevo dopo pranzo, sempre di corsa, che alle tre si tornava a lavorare e la sera tra una cosa e l’altra ero sempre troppo stanca per mettermi al […]

Incredibile ma vero

Credevo di aver cancellato per sbaglio questo blog. L’avevo salvato e importato e poi boh, non me l’ero più ritrovato. Pasword azzerate, indirizzo email con tutti i dati utili sfortunatamente dimenticato e ovviamente io non l’avevo annotato da nessuna parte (ahem… un giorno troverò un metodo utile e definitivo per archiviare le millemila email e […]

Web Democracy

Cucino tantissimo in questo periodo, soprattutto pesce. é che cucinare, per me, è una specie di meditazione (mi sa che l’avevo già scritta tempo fa, questa cosa). Mi metto davanti al frigo, scelgo un po’ di ingredienti apparentemente a caso e comincio a creare così, ex novo. Ultimamente non apro più un libro per riprodurre […]

I Am Mine

L’anno è iniziato con un virus intestinale che levatevi tutti. E anche di corsa, che mi girano i coglioni. Sì, perché non ho fatto in tempo ad accorgermi che quelli che avevo non erano postumi da festeggiamenti di Capodanno che Titu ha cominciato a vomitarsi anche l’anima. Io posso sopportare di tutto, non per niente […]

Causticamente, a random.

Come va? Oddio, diciamo che non avrebbe senso lamentarsi. Con i tempi che corrono avere la salute, una casa, un lavoro e un figlio e un marito spettacolari è tutto grasso che cola a fiotti. No, infatti non mi lamento. Piuttosto penso che ci siano ampi margini di miglioramento, quello si. Mai credersi arrivati, del […]

Killing in the name of…

…cantava il buon Zach de La Rocha… è sempre così. Quando decido che non riuscirò ad aggiornare per qualche tempo, va sempre a finire che in qualche modo qualcuno o qualcosa mi faccia girare immensamente le palle. Mentre mi mangiavo le mie uova al tegamino sola soletta nel mio tinello tristanzuolo e spoglio ecco che […]

short fast news

che lo so bene da sola, che sarebbe anche ora di aggiornare. Ma (c’è sempre un ma, cazzarola): 1. ci siamo intrippati con The Mentalist, Chef e io e ogni sera si fa tipo l’una a guardare una puntata dietro l’altra. Due pazzi furiosi, che mangiucchiano Haribo (Isa, perdonami!!!) e commentano rapiti ogni mossa del […]