Try a little sweetness

Ok, in questi giorni sono decisamente molto ispirata.

Probabilmente è anche la soddisfazione dei kg persi (-4 in tre settimane, yeah yeah!) e della stagione fredda che avanza e mi costringe a passare più tempo in casa, resta il fatto che mi viene molto spontaneo infilarmi in cucina e tirare fuori delle cosine parecchio interessanti.

La sera si sta più in casa, si indugia sul divano e si ha, inevitabilmente, più voglia di coccolarsi. E nel cervello scatta quella malsana voglia di dolci che, se assecondata troppo, ci porta a polverizzare qualsiasi cosa ci capiti davanti nella nostra scorribanda in dispensa. Se invece la assecondiamo con quel pizzico di buonsenso che tutti noi possediamo (ok, quasi tutti), c’è la remota possibilità che la suddetta voglia sia appagata senza andare a pesare troppo sul girovita.

A me è venuta in mente una cosina sfiziosa, rustica e naturalmente dolce (nel senso che non ho dovuto aggiungere zuccheri di sorta):

Composta di frutta secca e yogurt

INGREDIENTI (PER 2 PERSONE)

1 vasetto di yogurt bianco intero

3 albicocche secche

3 prugne secche

1 manciata di mirtilli rossi secchi

1 bicchiere di spremuta d’arancia

1 stecca di cannella

scorza di arancia (quella che avete spremuto)

PREPARAZIONE

In una casseruolina mettete la frutta secca, la cannella, la scorza e il succo d’arancia. Portate a ebollizione e fate andare a fuoco vivace per 6-8 minuti. Abbassate la fiamma, mettete il coperchio e lasciate sobbollire per altri 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Quando la consistenza del liquido sarà sciropposa, spegnete e lasciate intiepidire. Mettete un paio di cucchiai di yogurt in una ciotolina e aggiungete la composta. E divorate il tutto in dieci secondi netti.

Esteticamente non è un granché:

però cazzarola è B-U-O-N-I-S-S-I-M-A!!!!

Buona coccola serale, che io e Chef abbiamo già dato 🙂

 

6 commenti su “Try a little sweetness

  1. che ci importa dell’estetica…in certi casi la sostanza è quella che conta…
    e anche io quando mi viene voglia di dolce mi butto sullo yogourt magari arricchito con un po’ di gelatina di frutta o una spolverata di cacao…
    questa dovrebbe essere deliziosa!!
    (e brava!!! quattro chili in tre settimana sono un bel successo!!!)

  2. Io di dolci non potrò mangiarne per chissà quanto tempo, però mi consolo con due prodotti stra colmi di aspartame che mi ha dato la dietista nello spuntino mattiniero (io preferisco prenderli solo una volta la settimana però, alternandoli a cose più salutari come yogurt o crostini semplici): i wafer al cacao galbusera o le barrette al cioccolato e cereali Hero Diet. Sono buonissimi, anche se preferire di gran lunga una coppetta di gelato al pistacchio.

    Complimenti per i chili persi!

  3. Io di dolci non ne mangio quasi mai (per fortuna). Però quando fa più fresco ogni tanto mi prende la voglia e conoscendomi è meglio assecondarla subito, magari con qualcosa a ridotto contenuto di calorie e/o grassi…questa cosa qua è buona e anche sana perchè non ci sono zuccheri aggiunti (bastano quelli della frutta) e volendo si può fare anche con la frutta fresca.
    L’aspartame mi fa malissimo e lo scanso come la peste 🙂

I Commenti sono chiusi.