Ma come ti vesti?! come non sentirsi dei cessi ambulanti dopo il parto.

Prendendo spunto dall’omonimo programma e dagli improbabili look in esso proposti, mi è venuta voglia di scrivere un pezzo sul look tipo della neo-mamma.

Ora, parliamoci chiaro: il fisico si incasina parecchio, con la gravidanza. Quindi a meno che di cognome non facciate Schiffer, Bundchen, Moss e via di seguito, è molto difficile che un mese o due dopo il parto il vostro addome sia piatto e liscio come una tavola da surf. C’era un bambino lì dentro fino a poco tempo prima, presente?

Ecco, chiarito questo concetto di base, sappiate che nonostante la vostra pancia assomigli moltissimo a un budino scaduto, ci sono molte soluzioni comode e carine che potrebbero farvi sentire ancora femminili e passabili.

Hanno voglia Enzo e Carla a dire che una donna debba stare in casa con il tacco 12 e il tubino aderente… probabilmente loro, che non hanno un cazzo di niente da fare tutto il santo giorno, possono permettersi gli ankle boots, il make-up impeccabile e i capelli sempre in piega (beh, lui è pelato, fa ancora prima). Le mamme, o comunque le persone normali in generale no. Che dobbiamo fare i conti con la vita, noialtri comuni mortali. Però c’è un limite abbastanza sottile che divide il casual dallo sciatto. E ho notato che moltissime neo-mamme (me compresa, all’inizio) ci cascano di brutto, nel mondo del trash: occhiaie che manco il panda cinese, coda alta per nascondere il capello autogestito e pure un po’ unto, tute improbabilissime che non renderebbero giustizia nemmeno a Kate Moss, ciabatte a forma di cane e chi più ne ha più ne metta.

Ok, con un neonato si sta bene e spesso in casa. Si dorme, tranne nel mio e pochi altri casi, poco e male , ci si vede e ci si sente grasse e brutte e si ha in generale poca voglia di mettersi in tiro. E ci mancherebbe, per carità.

Però la tuta si può comprare nera e di un modello carino che non ti fa assomigliare a una fascina di legna, ad esempio. Si lascia il nano al vostro marito/compagno e ci si prende 10-15 minuti per infilarsi sotto la doccia e insaponarsi ben bene (sembra, ma rimette al mondo). Compratevi un paio di scarpe da ginnastica comode e carine, ma la ciabatta no, a meno che non stiate andando a dormire. Io non mi trucco da mesi (non esco mai e poi meno un bambino entra a contatto con cosmetici e co e meglio è), però questo non significa che la vostra pelle debba uniformarsi al muro di casa vostra: scrub una volta a settimana, creme idratanti e bere tantissima acqua fa mezzi miracoli. Questo se il nano vi nasce in autunno o in inverno, come è successo a me: se è estate non rompete le palle, che potete uscire quando vi pare. Ecco. Insomma, basta pochissimo per sentirsi meglio con se stesse e credetemi: vi servirà, nei primi mesi di vita con vostro figlio.

E cercate di assumere, per quanto sia difficile, uno stile di vita sano: non mangiate schifezze e date un destro in pieno muso a chi vi dice : “massì, mangia quello che vuoi, che tanto allatti”. Mai cazzata fu più stellare di questa: io mi sono ingozzata per il primo mese e mezzo dopo la nascita di Titued ero quasi tornata a pesare come al nono mese di gravidanza. Evitiamo di farci del male, laddove è possibile please, che poi quei kg son tutti lì da smaltire e vi assicuro che non è per niente facile. Tanta acqua, tanta verdura, pasta, carne e pesce: mangiare un po’ di più se avete fame, ma mangiate sano. Io sono quasi ritornata una dignitosa 44…mica cazzi insomma. Ho messo un po’ di ricette di snack sani e facilissimi da preparare nella sezione cucina in alto a destra: approfittatene!!!!!

Vi assicuro che il post partum sarà un po’ meno pesante, se ci si piace un po’ di più.

 

2 commenti su “Ma come ti vesti?! come non sentirsi dei cessi ambulanti dopo il parto.

  1. ma che bello e’ questo blogggggggg….me lo sono letto tutto perche’la tua penna mi affascina…cosi’ naturale…cosi’ chic… e sapessi in quante cose mi sono ritrovate, scriverei un post ma sarei cosi’ banale, inutile ripetere cio’ che con tanta precisione e semplicita’ hai descritto tu.
    Solo una cosa su tutte, il post sulla manifestazione del 13 era SUBLIME!!!!

I Commenti sono chiusi.